Giocare un torneo posticipato in PES 2020 è stranamente agrodolce

Ogni altra estate, la mia vita è dominata da una cosa: il calcio. No, non quello. In ogni caso, due estati fa è stata una lunga e calda foschia di delirio che sembrava durare per sempre come, nella Coppa del Mondo 2018, l’Inghilterra ha raggiunto la tappa più lontana in una competizione internazionale per quasi due decenni. Il 2020 dovrebbe essere diverso in tutti i modi, ma per uno, i sei campionati europei dovrebbero aver luogo in un paio di giorni.

Invece, con la pandemia di coronavirus rendendo impossibili migliaia di tifosi che si riuniscono negli stadi, Euro 2020 prenderà il via nel luglio 2021, e gli appassionati di calcio come me hanno lavorato con ansia su cosa fare per passare i mesi senza calcio. Ho provato un paio di cose, come FIFA e Football Manager. Ho iniziato a seguire gli YouTuber FM più avidamente, come Lollujo e DoctorBenjy FM. Ho anche ri-guardato partite classiche in pieno, ma non è lo stesso.

Anche quando la Premier League ritorna il 17 giugno, non sarà del tutto giusto. Come ha dimostrato il calcio tedesco e coreano nelle ultime settimane, il vero calcio si sente vuoto senza che i tifosi impacchettano le travi intorno a loro. Le partite sembrano partite di allenamento con solo le grida di giocatori e allenatori che trafiggono il silenzio disarmante. Ci si sente così inquietante che EA Sports ha anche aiutato l’emittente britannica Sky Sports a dare ai fan la possibilità di sentire il rumore simulato della folla.

Tuttavia, con il ritorno del calcio reale a solo una settimana di distanza, ho trovato il mio sostituto calcistico preferito: Euro 2020 nel PES di quest’anno. L’aggiornamento del 4 giugno che include una coppa su misura e la modalità partita locale, il trofeo ufficiale, la pallina e 55 squadre con licenza è stato ritardato insieme alla vera competizione, ma è la cosa migliore dopo le finali virtuali che hanno avuto luogo poche settimane fa, soprattutto quando mi assicuro che l’Inghilterra vinca.

Anche se il terreno di San Pietroburgo è incluso, anche per me la caratteristica distintiva dell’aggiornamento gratuito è lo stadio di Wembley a Londra. È senza dubbio il miglior stadio virtuale che abbia mai visto. Il fatto che Konami sia riuscito anche a catturare uno sfarfallio dell’atmosfera che questa magnifica arena genera è davvero impressionante. E sono qualificato come un tifoso del Portsmouth per dire che: Con tre finali di coppa, e quattro semifinali giocate sotto l’arco bianco gigantesco, metà della sua capacità di 90 mila blasonate in blu sud-costa, è essenzialmente una seconda casa per noi.

Ma abbastanza vantarsi, soprattutto prima di prenderti il tempo di vedere la posizione umile del Portmouth in campionato oggi. Saltando in una partita locale di Euro 2020, ho avuto alcuni conti da risolvere: dopo la disastrosa sconfitta contro i minimi internazionali a Euro 2016, ho scelto di giocare come L’Inghilterra, naturalmente, contro l’Islanda. Dopo averli percossi 5-1, prometto che ora ne ho più.

(Credito immagine: Konami)

Posso avere solo l’atmosfera inquietante del calcio tedesco per confrontarsi con esso di recente, ma anche questa atmosfera virtuale è elettrica. Un gioco o anche una trasmissione televisiva non possono mai sperare di eguagliare l’essere fisicamente in mezzo alla pura scala e alle dimensioni di Wembley, ma mi vedo inadempiente nell’iniziare una nuova coppa virtuale quando riemerge il mal di soffre dell’assenza del calcio internazionale.

Naturalmente, giocare a un torneo di calcio che è stato annullato nella vita reale è agrodolce. È divertente immaginare cosa potrebbe essere stato, ma c’è il fastidioso promemoria che forse il calcio potrebbe non assomigliare mai più a questo. È una fantasia che sembra scivolare via. Konami ha essenzialmente catturato una migliore linea temporale alternativa, in cui le nazioni d’Europa possono dimenticare tutto il resto e unirsi dietro i loro giocatori d’élite, l’Inghilterra inchinare il cuore spezzato o imbarazzato, spesso entrambi, e poi correggio virtualmente il nostro dolore nazionale. Almeno, come faccio Wembley la mia seconda casa ancora una volta, posso saltare direttamente a un trionfo in Inghilterra.