Sentiamolo per Hunt: l’incredibile sound design di Showdown

“Vuoi venire a morire in una palude con me?” È così che convinco l’editore della rivista PC Gamer Robin Valentine a unirsi a me nello sparatutto di sopravvivenza competitivo Hunt: Showdown. Questo gioco non è una fantasia di potere glamour. Ti intrufoli con molta attenzione, sparando le tue armi solo se assolutamente necessario. Se sei fortunato, o intelligente, potresti arrivare al tuo obiettivo finale senza sparare un colpo.

Non hai a che fare solo con una lista crudele di zombie speciali; sei in una gara con altre squadre umane che hanno caricato nella stessa mappa cercando di raccogliere indizi e isolare il mostro boss nascosto prima di chiunque altro. Ogni colpo che spari echeggia sulla mappa e il suono distorce realisticamente sulla distanza.

Il gioco consiglia in modo ragionevole di giocare con un auricolare. Questo non solo migliora l’atmosfera tesa e paranoica del gioco, ma ti rende più in grado di sopravvivere. Forte audio direzionale ti dà un sacco di informazioni su ciò che sta accadendo oltre la vostra linea di vista. Il riecheggiamento di un’esplosione di fucile da un villaggio vicino è uno spunto per evitare quella posizione, o caricare verso di esso se ti senti aggressivo. Solo un colpo: probabilmente abprendendo uno zombie di base. Colpi frenetici multipli: probabilmente c’è una grande creatura lì, o un branco di cani zombie.

Gli sviluppatori amano usare il suono per giocattolo con voi. La palude è disseminata di trappole audio. I ramoscelli scattano sotto i piedi mentre si traipse attraverso il bosco. Appendere catene in bara jangle rumorosamente se sei abbastanza sciocco per passare attraverso di loro. Nelle strade e nei campi aperti è necessario diffidare di spaventare una cospirazione di corvi beccare la sporcizia. I loro squawks avvisano gli zombie e i giocatori nelle vicinanze, e la vista di loro che prendono il volo dà agli avversari un forte indizio visivo per la tua posizione.

Anche parlare comporta dei rischi. Le tue parole si proiettano nel mondo del gioco realisticamente dal tuo personaggio, riflettendo la direzione e la distanza della tua separazione dal tuo partner cooperativo. Diventa più difficile sentire Robin se corro avanti, e naturalmente gli altri giocatori potrebbero essere in grado di sentire le nostre chiacchiere anche se stiamo mascellando troppo forte. Mentre grido “CROWS TO THE RIGHT, CROWS TO THE RIGHT”, c’è la possibilità che sto facendo tanto rumore come farebbero gli uccelli se li spaventassimo.

Horse carcasses are everywhere but a few of them aren’t quite dead yet. Avventurarsi troppo vicino e possono contorcersi e urlare molto forte.

Poi ci sono i cavalli. Horse carcasses are everywhere but a few of them aren’t quite dead yet. Avventurarsi troppo vicino e possono contorcersi e urlare molto forte. Robin li paragona agli allarmi delle auto in Left 4 Dead.

L’audio dettagliato di Hunt presenta una sfida trasversale tesa mentre ti precipiti a raccogliere indizi nella prima fase del round, ma puoi usare il rumore a tuo vantaggio. Un grande zombie grande era seduto su un indizio di cui avevamo bisogno. Robin sgattaiolò via e suonò un campanello, e la creatura pesantemente verso il rumore, permettendomi di scivolare dentro e afferrare l’indizio.

Non è una sequenza venerata, ma il gioco non ha avuto bisogno di dirci esplicitamente che una tale tattica avrebbe funzionato. La simulazione audio dettagliata si è compensata semplicemente come previsto, un momento emergente di inganno derivante dall’intricata sandbox sonora di Hunt.

Ho ancora molta strada da fare in Hunt: Showdown, ma dopo le mie esperienze nelle prime ore ho la sensazione che potrebbe essere estremamente buono. Considera di dargli un’occhiata se stai cercando una nuova esperienza cooperativa estenuante e affascinante.